Non ti sopporto più! Me ne vado…

Sai quello che vuoi ma non sai qual é il primo passo da fare per ottenerlo?
ottobre 1, 2018
L’origine del conflitto.
ottobre 4, 2018
 

E’ davvero possibile che si arrivi a pensare una cosa del genere?  Certo che sì.

E’ possibile, e accade a molti. Oserei anzi dire che a tutti coloro che stanno insieme già da un po’ è capitato di farsi almeno per un momento una fantasia su quanto si starebbe meglio senza avere accanto quella persona.
Se per i più rimane una fantasia legata ad un momento di insofferenza, per alcuni nel tempo lo stare insieme diventa giorno dopo giorno un peso sempre più insostenibile, finché la stessa presenza del partner risulta così irritante ed insopportabile da sentirsi costretti ad allontanarsene.


Naturalmente non si tratta di un cambiamento di prospettiva improvviso, né di un processo irreversibile.
La persona che anni prima ti ha fatto battere forte il cuore, che ti ha affascinato per le sue caratteristiche uniche e di cui ti sei innamorato riuscendo ad apprezzarne spesso anche i difetti, non si trasforma in un orribile mostro all’improvviso.


Come è potuto accadere che l’uomo o la donna con cui hai progettato una famiglia, la persona insieme alla quale hai percorso un lungo cammino, con cui hai condiviso tante emozioni, scoperte, delusioni, conquiste e sofferenze sia oggi così distante rispetto a quello che desideri per la tua vita?
Sei forse tu che sei tanto cambiato da volere oggi qualcosa di opposto rispetto a quello che volevi quando hai conosciuto il tuo partner?


Per provare a capirci qualcosa di più, vale la pena di prendersi qualche minuto e tornare con il pensiero a quando la vostra storia è iniziata, per ricordarti come eravate quando vi siete conosciuti e cosa ti ha affascinato di quella persona che, sola fra tanti, ti ha fatto innamorare. Ripartire da quel momento ti consente di allargare la prospettiva da cui guardi la situazione attuale, di riconoscere e provare a comprendere i reciproci cambiamenti che sono intervenuti nel tempo e rivalutare le scelte possibili.


Anche un percorso di counseling, di coppia o singolo, rappresenta un aiuto prezioso in simili situazioni.
Se senti di aver bisogno di una mano… contattaci. Il team di Empathy Counseling è a tua disposizione.

 

Chiedi informazioni

Contattaci al numero +393473314984 , oppure compila il modulo per ottenere tutte le risposte che cerchi.
Affrettati i posti sono limitati!

 
 

ha scritto questo articolo:

 
 

Maria Chiara Fibbi

Counselor, Mediatrice familiare

3473314984


Mi entusiasma la certezza che ognuno abbia in sé le risorse necessarie per affrontare le sfide che la vita gli pone.
 

Autorizzo l’uso dei dati personali in conformità alle disposizioni di legge sulla privacy (D. lgs. 196/03)